NETWORKS AUDIO


apri tutte le categorie

NETWORKS AUDIO

ADVANCE ACOUSTIC WTX MICROSTREAMER

 

PRODOTTO NUOVO

 

180,00

H&S HOME SOLUTION SRLS Via Massimo Stanzione, 6, 80129 Napoli Tel. +39 0812298596

NETWORKS AUDIO

ADVANCE ACOUSTIC WTX 1000

MODULO WIRELESS BLUETOOTH COMPATIBILE CODEC APTX – USCITA ANALOGICA CON CONVERTITORE INTEGRATO E DIGITALE COASSIALE ED OTTICA PER COLLEGAMENTO A CONVERTITORI DI ALTA QUALITA` - PERMETTE LO STREAMING WIRELESS IN MODALITA` COMPRESSA MA LOSSLESS PER MANTENERE RIPRODUZIONE PARI A QUALITA` CD DA IPOD, IPAD, IPHONE, TABLETS E PC - COMPATIBILITA` AIRBLUE – NON NECESSITA INSERIMENTO CODICE PIN

PRODOTTO NUOVO

 

250,00

H&S HOME SOLUTION SRLS Via Massimo Stanzione, 6, 80129 Napoli Tel. +39 0812298596

DIGITAL TO ANALOG CONVERTER

ARCAM RDAC

L’importanza crescente della musica liquida ha indotto anche Arcam a scendere in campo sul tema della conversione digitale/analogico musicale con un piccolo apparecchio dedicato, l'rDAC. Il prezzo di listino di 470 euro è molto elevato, ma per gli standard Arcam è quasi da saldo. Per giustificare la spesa bisogna sfruttarlo al massimo: un computer, un vecchio lettore CD da usare come sola meccanica e un decoder TV digitale terrestre o per la pay-tv satellitare. Nessuna attenzione per gli smartphone, dato che Arcam ha in catalogo l'rCube che è appunto una docking per iPhone.

L’estetica dell'rDAC è semplice ma curata, con un solo tasto che abilita in modo sequenziale le quattro sorgenti disponibili: coassiale, ottico, USB e un wireless (disponibile solo per l’apposita versione, che costa 590 euro). Spie colorate segnalano la sorgente selezionata e l’aggancio del segnale.

Le connessioni
Sul pannello posteriore troviamo i connettori in ingresso, le uscite RCA stereo analogiche, l’ingresso dell’alimentazione separata e l’interruttore di accensione. Nessun cavo viene fornito in dotazione.
In termini di compatibilità viene privilegiato l’ingresso coassiale, tra le specifiche dell’rDAC infatti si può notare una notevole disparità tra le frequenze di campionamento accettate dai diversi ingressi. Il digitale coassiale è quello più completo, può accettare segnali da 44,1 kHz fino a 192 kHz per riprodurre anche audio in alta definizione come i file FLAC. L’ingresso ottico si ferma invece a soli 48 kHz mentre con l’USB ritroviamo i 96 kHz. Discorso a parte per la sorgente wireless: potenzialmente molto interessante: si basa sul sistema Kleer con chiavetta USB proprietaria con trasmettitore, che accoglie però solo segnali a 44,1 kHz, oppure per il trasmettitore rWand (130 euro) che si collega direttamente a iPod, iPhone e iPad. Probabilmente sarebbe stato più interessante un sistema Wi-Fi per collegarsi a un server domestico oppure un AirPlay per il mondo Apple, con applicazioni per smartphone che fungessero da telecomando.

La costruzione
Il punto di forza dell’rDAC è il convertitore Wolfson WM8741, uno dei migliori del marchio scozzese, con rapporto segnale/rumore da 128 dB e compatibile fino ai 192 kHz. Meno aggiornato il ricevitore usato per l’ingresso USB, un Texas Tas1020B con qualche anno di carriera sulle spalle. Per questo ingresso però viene usata anche una sofisticata tecnologia proprietaria della dCS per la riduzione dei rumori elettrici. Il cabinet metallico poggia su una basetta gommosa che funge da isolante e mantiene fermo il piccolo apparecchio. Modesta la qualità dell’alimentatore esterno.

Uso e ascolto
Per la prova d’uso abbiamo ascoltato vari brani musicali da un notebook e da un vecchio lettore CD. Per meglio saggiare la qualità della musica FLAC ad alta risoluzione abbiamo sfruttato anche un convertitore HiFace della M2Tech (costa 99 euro), in grado di trasformare i segnali digitali fino a 192 kHz dal formato USB al digitale coassiale. Dall’ascolto nessuna particolare sorpresa: il vecchio lettore CD rinasce a nuova vita e raggiunge prestazioni eccellenti con ogni genere musicale, soprattutto per la qualità del dettaglio. Alcune tracce ibride di dischi SACD raggiungono e a volte superano la qualità musicale ottenibile con la traccia ad alta definizione riprodotta da lettori SACD di fascia media. Prestazioni ottime anche dal notebook collegato in coassiale tramite la chiavetta HiFace, i migliori FLAC a 192 kHz raggiungono livelli di qualità che soddisferanno anche l’appassionato più esigente, peccato che la musica disponibile in questo formato sia poca e molto costosa. Dopo queste prestazioni è risultata meno entusiasmante la riproduzione tramite l’ingresso USB: sicuramente di gran lunga migliore del collegamento diretto analogico dal notebook ma comparabile con i risultati ottenuti anche da apparecchi meno costosi. Il convertitore Arcam quindi è utile per rinnovare le prestazioni di impianti audio di prestigio ma con qualche anno sulle spalle, se invece volete solo aggiungere il PC come nuova sorgente musicale è meglio rivolgersi altrove.



PRODOTTO NUOVO

 

470,00

H&S HOME SOLUTION SRLS Via Massimo Stanzione, 6, 80129 Napoli Tel. +39 0812298596

NETWORKS AUDIO

AUDIOQUEST DRAGONFLY

Audioquest debutta con il primo DAC Hi End portatile al mondo. Qualsiasi computer potrà essere convertito in una sorgente senza compromessi, semplicemente utilizzando DragonFly.

Libellula, DragonFly, così il geniale Bill Low deus ex machina di Audioquest ha voluto chiamare la sua ultima creazione, ispirandosi al tratto fine di questo insetto, che caratterizza poi anche il suo DAC. Le dimensioni di DragonFly sono infatti molto modeste, tanto da poter essere confuse con una unità di memoria, a parte il piccolo rigonfiamento sulla parte posteriore, ad accogliere il mini-jack da 3,5 dell’uscita analogica. Ma DragonFly è ben altro che una memory stick, all’interno infatti batte il cuore di un potente DAC96 kHz/24 bit con alimentazione surdevoltata attraverso particolari circuiti cuciti su misura per la “Libellula”. Ma le particolarità tecniche non sono finite qui, il DAC interno è un ESS sabre di ultima generazione, offre trasferimento dati USB asincrono di classe 1, ed è dotato di un doppio circuito di clock per minimizzare il Jitter. DragonFly ha poi dei circuiti di uscita molto versatili, e in grado di pilotare senza problemi qualsiasi tipo di cuffia (impedenza minima 12 ohm), come ogni tipo di amplificatore, grazie ai 2V RMS di uscita. Le frequenze di campionamento supportate sono 44.1 kHz, 48 kHz, 88,2 kHz e 96 kHz, e vengono segnalate da un led multicolore posto sul corpo del convertitore.

PRODOTTO NUOVO

 

249,00

H&S HOME SOLUTION SRLS Via Massimo Stanzione, 6, 80129 Napoli Tel. +39 0812298596

DIGITAL TO ANALOG CONVERTER

CAMBRIDGE AUDIO DAC MAGIC 100

Il DacMagic 100 è un DAC USB semplice. Il suo ingresso USB permette di gestire dati con frequenza di campionamento fino a 192 KHz (ad esclusione del valore di 176.4 kHz), lo stesso vale per i due ingressi digitali coassiali e l'ingresso digitale ottico. L'uscita è solo di tipo RCA, perdendo quelle coassiali del fratrello maggiore. L'ingesso USB è di tipo asincrono, che, sulla carta, offre dei vantaggi dovuti alla riduzione del Jitter.

Le dimensioni e il peso del DacMagic 100 sono circa la metà del modello provato nella prima parte della recensione. La qualità costruttiva è di buon livello: come il fratello maggiore il DacMagic 100 è costruito in metallo ed è disponibile negli stessi colori.


Rispetto al DacMagic Plus, il DacMagic 100 utilizza un convertitore differente e precisamente un chip Wolfson 8742. Questo chip, più recente di quello montato nel DacMagic Plus, è lo stesso presente nei DAC Rega, anche se in quest'ultimo caso ne vengono utilizzati 2 collegati in parallelo. La soluzione adottata da Cambridge Audio permette di contenere il costo del DAC.
Il DacMagic 100 le caratteristiche tecniche, che sono buone e praticamente identiche a quelle del fratello maggiore. Il Jitter è dato <130ps su entrambe le unità e il rapporto segnale rumore del DacMagic 100 è leggermente migliore di quello del DacMagic Plus: 113 db contro 112 db. Il crosstalk è molto basso e identico per entrambi i dispositivi. Di solito noi non diamo molto credito ai valori dichiarati dai costruttori, in genere non dicono molto su come suonerà un apparecchio, tuttavia in questa occasione i valori dichiarati possono in qualche modo suggerire che le due unità suoneranno in modo simile e questo viene confermato nei test d'ascolto.

Entrambi i DAC provati sono dotati di un interruttore a slitta per la messa a terra. Questa è una caratteristica particolare, di solito disponibile in apparecchi professionali, dove è utilizzato per scollegare la messa a terra in una connessione bilanciata. Il DacMagic 100, se connesso via USB, provvederà alla messa a terra del segnale attraverso questa connessione. L'interruttore permette di disconnettere la messa a terra nel caso in cui questa connessione generi dei ronzii.

Il suono è molto simile a quello prodotto da fratello maggiore e non molto lontano da quello prodotto dal Marantz usato come riferimento. Paragonato a quest'ultimo il DacMagic 100 è leggermente più freddo e probabilmente un po' più aperto, permettendo di avere più aria tra i singoli strumenti a discapito di una scena più arretrata. Le percussioni metalliche, come quelle nella traccia di apertura dell'album Age of Swing di Dick Hyman, suonano leggermente meglio con il DAC di Cambridge Audio. I DAC di Cambridge Audio non sono famosi per i loro bassi e anche se non si può definire un campione dei bassi, il DacMagic 100 si comporta in maniera accettabile. È da sottolineare come, pur utilizzando lo stesso chip del Rega DAC, il DacMagic 100 suona in modo sostanzialmente diverso; il Rega DAC è conosciuto per il suo suono caldo, con bassi in evidenza.
Ascoltando ancora "The Weight" (the Band) il suono era più morbido di quello prodotto dal DacMagic Plus. Questo potrebbe essere spia di una minore ruvidità o di altre differenze. Queste emergono anche ascoltando La Traviata di Verdi cantata da Anna Netrbko (Deutsche Grammophon, album Sempre Libreria) dove alcuni dei crescendo dell'opera sembrano più duri con il fratello maggiore, anche se è possibile che un livello di uscita leggermente più alto abbia indirizzato il sistema completo verso un suono più duro portando qualche inconsistenza nella riproduzione della scena. Con componenti che hanno prestazioni così vicine, è difficile identificare il componente responsabile delle differenze nell'ascolto di una catena hi-fi.

Ho ascoltato entrambi i DAC nel mio secondo impianto dove, abbinati con l'amplificatore Lym Audio 1.0 basato su chip Tripath, si sono comportati in modo accettabile, anche se non sono stati così convincenti come l'amplificatore Nuforce DDA100 che rappresenta una scelta paragonabile alle soluzioni provate in termini di funzionalità e prezzo. Mi è impossibile dire se lo svantaggio dell'accoppiata Cambridge/Lym sia dovuta all'amplificatore, al DAC o più probabilmente al loro abbinamento.

Il DacMagic 100 è un eccellente piccolo DAC che riesce a tenere il passo del il fratello maggiore DacMagic Plus, che però costa circa il doppio. Ha, come molti, "pro e contro" e ha le stesse capacità di riproduzione ad alta definizione. Il DacMagic Plus vanta la presenza dell'upsampling e una realizzazione più sofisticata ma, almeno per me, il suono non ne trae evidenti benefici. Se avete la generazione precedente di DacMagic, è improbabile che uno di questi DAC rappresenti un reale aggiornamento - fareste meglio a risparmiare i vostri soldi per acquistare eventualmente prodotti di fascia superiore. Tuttavia, se siete alla ricerca di un DAC entry-level, entrambi i Cambridge meritano un ascolto. Entrambi i DAC probabilmente confermano le promesse del produttore, ossia migliorare il suono di ogni sorgente digitale (entry-level). Personalmente preferisco il DacMagic 100, che abbina ad prezzo molto più basso un suono almeno paragonabile a quello del fratello maggiore.

PRODOTTO NUOVO

 

249,00

H&S HOME SOLUTION SRLS Via Massimo Stanzione, 6, 80129 Napoli Tel. +39 0812298596

DIGITAL TO ANALOG CONVERTER

CAMBRIDGE AUDIO DAC MAGIC PLUS

Il DacMagic Plus è un convertitore digitale/analogico che risulta economico per gli standard audiofili e punta certamente a quella frangia di audiofili che usa principalmente un computer come sorgente digitale ma può essere usato per convertire qualsiasi flusso di dati, sia che provenga da un CD che da qualsiasi altra sorgente digitale. Ha due ingressi S/P-DIF, ciascuno dei quali può essere usato con cavi coassiali o ottici e ingresso USB separato.
Questi ingressi possono lavorare fino a un massimo di 192 kHz con l'eccezione della frequenza 176.4 kHz che non viene accettata dall'ingresso USB. Accoppiato con un PC facendo uso di un driver per Windows generico può arrivare a gestire frequenze di campionamento di 96 kHz, mentre con il suo proprio driver gestirà senza problemi frequenze fino a 192 kHz dalla porta USB. L'implementazione USB è asincrona, per cui è il DAC che controlla la velocità e l'ordine con cui i pacchetti di dati lo raggiungono. Questa scelta dovrebbe ridurre gli errori di campionamento e sincronizzazione che sono una delle cause del jitter, un tipo di distorsione musicale proprio delle sorgenti digitali.

L'unità è piccola, metà larghezza, metà altezza rispetto ai componenti standard, con una scatola molto simile a quella del modello passato. La qualità costruttiva è quella tipica della Cambridge Audio e si possono scegliere finiture nere o argento. Certamente non ha un aspetto costoso, ma si integra bene nel mobiletto e dà l'impressione di essere solido. Lo chassis è tutto in metallo e le prese sono di buona qualità.

Gli ingressi e le uscite sono ben curate. Oltre agli ingressi convenzionali che ho già descritto, quest'unità è progettata per essere usata con un connettore Bluetooth opzionale per ricevere il segnale trasmesso da altri componenti compatibili con questo standard. Le uscite passano attraverso le prese standard o connettori bilanciati XLR per quelli che possiedano dei preamplificatori compatibili.

C'è inoltre un controllo del volume così che possa essere usato direttamente con dei diffusori attivi, ma si può eliminare dal circuito del segnale quando viene usato con un preamplificatore o un amplificatore integrato normali. Il volume controlla direttamente il segnale digitale piuttosto che essere connesso a una resistenza analogica o a un attenuatore. Questa scelta ha almeno in linea ipotetica alcuni vantaggi musicali anche se dà al controllo stesso una sensazione di distacco maggiore. Sarebbe certamente più utile se fosse possibile controllare il volume con un telecomando, ma l'unità non offre quest'opzione suggerendo il suo uso principalmente con sistemi "da scrivania". Questo è un peccato perché il numero di ingressi ne permette l'uso come un preamplificatore digitale ma la mancanza di un telecomando ne restringe l'utilità in una stanza d'ascolto regolare.

PRODOTTO NUOVO

 

549,00

H&S HOME SOLUTION SRLS Via Massimo Stanzione, 6, 80129 Napoli Tel. +39 0812298596

NETWORKS AUDIO

CAMBRIDGE AUDIO CX N

Creare armonia tra la tua musica e il tuo stile di vita in rete. Il CXN prenderà la musica da reti domestiche, dischi rigidi e servizi di streaming digitale e quindi estrarre fino all'ultima goccia di dettagli grazie alla tecnologia di base DAC dal nostro premiato più serie StreamMagic.

DAC:
doppi Wolfson WM8740 DAC 24 bit
Filtro digitale:
2nd Generation ATF2 up-campionamento a 24-bit / 384kHz.
Filtro analogico:
2-Pole doppio Bessel differenziale
USB Audio Input:
USB Tipo B conforme alla USB profilo audio 1.0 o 2.0 (selezionabile dall'utente) DSD via USB
Ingressi audio digitali:
S / PDIF coassiali e ottici TOSLINK
Uscite audio analogiche:
XLR bilanciate e sbilanciate analogica RCA
Uscite audio digitali:
S / PDIF coassiali e ottici TOSLINK
Compatibilità:
UPnP, supporto USB locale, USB audio 1.0 e 2.0, S / PDIF e Toslink coassiale, ricevitore BT100 Bluetooth (non in dotazione), radio Internet, Spotify Connect
Formati audio:
ALAC, WAV, FLAC, AIFF, WMA, MP3, AAC, HE AAC, AAC +, OGG Vorbis
Potenza massima assorbita:
30W
Il consumo di energia in standby:
<0.5W
Dimensioni (H x L x P) *:
85 x 430 x 305 millimetri (3.4 x 16.9 x 12.2 ")

PRODOTTO NUOVO

 

1.000,00

H&S HOME SOLUTION SRLS Via Massimo Stanzione, 6, 80129 Napoli Tel. +39 0812298596

NETWORKS AUDIO

DENON CEOL CARINO

Sistema Hi-Fi da collegare al computer PC/MAC o per streaming Bluetooth. Potenza 2x25W su 6ohm. Streeming senza fili da dispositivi dotati di tecnologia Bluetooth aptX, con qualità da CD. NFC per associare dispositivi Android in automatico. Unità centrale con display touch screen Oled, con possibilità di posizionamento sia verticale che orizzontale. DSP selezionabile nei parametri. Ingresso USB-B digitale. Ingresso da 3,5mm analogico. Subwoofer pre out. Uscita cuffia. Diffusori a largabanda con radiatore passivo. Supporto dedicato che permette di angolarli su due posizioni. Telecomando.


I vantaggi di questo nuovo sistema Denon sono molteplici. È il primo sistema Denon studiato per essere abbinato ad un computer di casa.

L’unità centrale proprio perché dovrà essere posizionata nelle immediate vicinanze del computer, è elegante, può essere posizionata sia in verticale che in orizzontale, e cosa molto utile il display touchscreen Oled del frontale, ruoterà automaticamente in base al posizionamento, per facilitare la sua lettura.

L’abbinamento con il computer può essere realizzato in digitale tramite cavo USB, saltando la scheda audio interna del computer, e sfruttando pienamente il DAC interno al Carino, per la massima qualità audio. Oppure in alternativa senza fili, tramite il Bluetooth aptX a bassa latenza, con qualità pari al CD.

Ma oltre al computer si potranno abbinare in Bluetooth anche smartphones, sia iOS che Android, e in quest’ultimo caso anche in modo automatico a sfioramento con il nuovo sistema NFC (Near Field Communication).

Niente è stato lasciato al caso; I diffusori utilizzano degli altoparlati a largabanda da 6cm di diametro, abbinati ad un radiatore passivo da 7,5cm per incrementare le basse frequenze. Poggiano su una base in resina, che permette la loro angolazione su due diverse posizioni di ascolto e ne nasconde i cavi tramite sistema proprietario.
Potenza 25W x 2, amplificazione digitale
DSP selezionabile nei parametri
Bluetooth aptX a bassa latenza
Modalità di abbinamento Bluetooth NFC
Ingresso USB-B per collegamento al PC
Ingresso analogico jack 3,5mm
Subwoofer pre-out
Diffusori compatti e potenti con radiatore passivo
Uscita cuffia di qualità
Display touchscreen Oled
Telecomando
Dimensioni (LxAxP) unità centrale 17,5x6x20,1cm, diffusori 9,8x10,5x9,8cm
Peso: unità centrale 1,5Kg, diffusori 0,7Kg.

PRODOTTO NUOVO

 

263,00

H&S HOME SOLUTION SRLS Via Massimo Stanzione, 6, 80129 Napoli Tel. +39 0812298596

DIGITAL TO ANALOG CONVERTER

PRO-JECT DAC BOX DS

Convertitore D/A high-end. Convertitore D/A Burr Brown PCM1972. Sovracampionamento ottuplo. Ingresso ottico e coassiale. Ingresso USB asincrono 24bit/192KHz. Uscita RCA. Consumo in standby meno di 1Watt. Display a matrice di punti. Dimensioni: 103x72x144mm (LxAxP).

LEGGI ALTRE INFO

PRODOTTO NUOVO

 

399,00

H&S HOME SOLUTION SRLS Via Massimo Stanzione, 6, 80129 Napoli Tel. +39 0812298596

COME RAGGIUNGERCI

FOLLOW US

H&S HOME SOLUTION SRLS
Via Massimo Stanzione, 6
80129 Napoli ITALY
P. IVA 08014941218

CONTATTI